lunedì 7 luglio 2008

ESTATE RAGAZZI 2008…”la voce a chi l’ha organizzata…” seconda parte

Essendo stata/o una/o delle coordinatrici e/o responsabili, dai un giudizio e un voto finale alla manifestazione.
SARA: un voto all'estate ragazzi...un bell'8... anche per l'impegno.
GILDA: Sicuramente un giudizio positivo…voto 9!

Dai un voto a te stessa/o.
SARA: Ma 10 naturalmente!!! No no vabè…dai facciamo i realisti …9!
GILDA: Come voto direi un 8.5!

Hai lavorato bene con questo gruppo di animatori/animatrici?
SARA: Si si...bene…realizzare un’estate ragazzi di 10 giorni in poco più di una settimana non è cosa facilissima, ma se ci siamo riusciti (ricevendo anche un bel po’ di complimenti) vuol dire che la squadra è stata “compatta”…soprattutto tra noi responsabili.
GILDA: Si, ho lavorato bene con tutti, anche con gli aiuto-animatori.


Un nome secco. Qual è l’animatore o animatrice che ti ha sorpreso/a di più? E perché?
SARA: Mmmaa… proprio sorpreso sorpreso direi nessuno… però in generale gli “aiutanti” mi sono piaciuti, sono stati in gamba, forse per la novità visto che era la loro prima esperienza (a parte Alessandro Zampino…che rompi beep!!)
GILDA: Doriana, perché ha dimostrato interesse, impegno correttezza e puntualità.

Svelaci un segreto dell’Estate Ragazzi. Qualcosa che è successo e che non si può dire, tranne che per la nostra intervista, ovviamente.
SARA: Hai ragione..un segreto c’è….Siamo tutti dei robot assatanati, ipnotizziamo i bambini ed invece della fratellanza insegniamo ad usare armi e costruire bombe atomiche!!
No vabè…boh non saprei. Però se mi viene in mente qualcosa ti aggiorno. Lo prometto solennemente sulle bombe che fabbrichiamo!!! ;)
GILDA: E’ un segreto che riguarda me stessa. Durante l’Estate Ragazzi, ho avuto un momento di nervosismo e mi sono sfogata piangendo. La causa di questo è stato un innocentissimo gioco con l’acqua e la successiva sgridata di Erminia.

C’è un episodio divertente da raccontare?
SARA: Eeee….non basterebbe un blog intero per tutte le cose che sono successe! Però ti dico quella che mi è piaciuta di più: un pomeriggio stavamo cominciando il classico gioco del bicchiere bucato, dove i bimbi devono farsi passare sulla testa un bicchiere pieno d’acqua, fino a farlo arrivare alla bottiglia a fine fila, per poi riempire quest’ultima aspettando che l’acqua cada nella stessa, attraverso il piccolo buco. Appena cominciato il gioco, Elisena corre da Gilda e le dice: “ Gilda Gilda aspetta, ci devi cambiare il bicchiere perché il nostro è bucato!!!!” e qui parte la prima risata. Gilda rispiega velocemente il gioco ad Elisena e sembra che tutto ricominci normalmente…dopo un po’ arriva Carmen, ridendo, da Gilda e le dice: “ Madò Gì(Gilda) lo sai che voleva fare Elisena?!! Aspettare che l’acqua scendesse nella bottiglia attraverso il buco del bicchiere!! “…vi lascio immaginare la scena successiva…
GILDA: Ripensandoci non mi viene in mente un vero e proprio episodio divertente, ma tanti piacevoli avvenimenti che ci facevano ridere tantissimo. Animatori che si divertono più dei bambini e che cercano d’imbrogliare durante i giochi…

Ringraziamenti?
SARA: Si si per forza..quelli non possono mai mancare…xò per non essere banale comincio col ringraziare tutti quelli che hanno sempre qualcosa da criticarci e da commentare, quelli che nonostante tutti i nostri sacrifici ci considerano “mentalmente chiusi”, “privi d’iniziative” e “incapaci di innovarci”; quelli che non considerano mai la nostra passione per l’iniziativa ma soltanto i difetti e le imperfezioni; che rimpiangono i vecchi animatori, forse perché più bravi e interessanti di noi….li ringrazio perché è grazie a loro che, almeno personalmente ma credo sia una cosa collettiva, si trova la grinta giusta per poter continuare, quasi come per dare a questi uno schiaffo morale. Anche se alla fine la morale conta poco e niente perchè lo si fa solo per i bambini. Scusa la modestia, ma sappiamo essere molto più maturi di chi invece ne dovrebbe avere da vendere e dovrebbe, da pastore, guidare noi ragazzi verso un miglioramento, aiutando concretamente e non soltanto parlando e criticando il lavoro e gli scopi preposti. Spero di essere stata abbastanza chiara…
E poi, meno male, c’è qualcuno che merita appieno i ringraziamenti, tra questi in primis v’è la signora Ilaria, che a modo suo ci ha sempre supportato anche essendo una persona estranea all’organizzazione (Grazie ancora per il regalo! Ci voleva proprio quella torta!!).

GILDA: Sì. Ringrazio tutti i genitori, in particolare la signora Ilaria; ma soprattutto i bambini che con i loro capricci e tanta voglia di giocare ci permettono, ogni anno, di vivere questa magica esperienza.

Delusioni o rimpianti per qualcosa che non è stato fatto o che poteva esser fatto meglio?
SARA: Penso di aver già detto tutto quello che pensavo nella risposta alla domanda precedente per quanto riguarda delusioni e aspettative non realizzate. Però vorrei dare un consiglio, anche se potrà sembrare fuori luogo: penso che ci sia troppa omertà, molte volte poca lealtà nei confronti di noi ragazzi che comunque diamo tanto e un “pararsi a vicenda”(scusate l’espressione poco consona) sempre a scopo di guadagni e vantaggi personali…forse mi sbaglierò, spero di si, però per il momento la mia idea generale è questa.
GILDA: Avremmo potuto, come facciamo ogni anno, fotocopiare un programma delle giornate per tutti gli animatori, ma quest'anno a causa del tempo e dell’impossibilità di farlo in Cattedrale, non l’abbiamo fatto.

Dopo quest’esperienza ti senti motivata/o? Hai delle aspirazioni per il futuro?
SARA: A beh come minimo diventare presidente dell’Azione Cattolica!!! A parte questo…vorrei tanto avere il potere di cambiare un bel po’ di cose che assolutamente (secondo me) non vanno come dovrebbero…potrò solo aspettare di diventare maggiorenne e sperare di riuscire ad entrare nel consiglio parrocchiale...anche solo per essere una voce tra le tante voci, ma almeno proverò a farmi sentire da chi purtroppo finge d’essere sordo e non solo…che fa un po’ come le omonime scimmiette: non vede non sente e non parla!!!
GILDA: Quest’anno abbiamo preparato l’Estate Ragazzi in 10 giorni e tutto ciò è stato molto stressante, ma n’è valsa la pena, in quanto il risultato è stato molto soddisfacente quindi, nei prossimi anni, lo rifarò sicuramente.

In questa breve intervista, perché vi assicuro che le cose da raccontare erano ancora tantissime, alcuni giovanissimi d’AC hanno riassunto i 10 giorni dell’estate ragazzi, raccontando la loro esperienza e quella di 70 bambini, tra giochi e responsabilità, tra amici e difficoltà e … soprattutto TANTA ALLEGRIA! Eh si, perché quella “LORO” non la fanno mancare…MAI!!!
A questo punto un voto personale all’Estate Ragazzi vorrei darlo anche io, visto che nelle rare occasioni in cui mi sono trovato, mi sono divertito tantissimo a guardare dei ragazzini entusiasti di giocare e crescere divertendosi e soprattutto notare l’impegno, la serietà e il CUORE che TUTTI i responsabili, animatori e aiuto-animatori, mettevano nel realizzare le cose per avere un’ottima riuscita…

COMPLIMENTI A TUTTI PER QUELLO CHE FATE E CHE REALIZZERETE IN FUTURO… VOTO 10!

5 commenti:

_Savio20_ ha detto...

Figo sono il primo a commentare in un post!Beh era ora :).Cosa posso dire in merito..oramai credo di aver già detto tutto nel commento precedente ma dato che si parla di due mie amichette non posso non scrivere due righe. Sara e Gilda vi conosco da anni ormai da quando eravate piccole e sapere che avete organizzato, insieme agli altri, un'estate ragazzi in soli 10 giorni mi stupisce e mi fa apprendere che siete state, e siete stati, davvero in gamba. Complimenti a tutti ma in modo particolare a Gilda per aver presentato e coordinato, così ho saputo, l'intera estate ragazzi. Bravi ragazzi continuate così..

GiAnViTo ha detto...

Beh che dire sono rimasto "senza parole"...non è facile organizzare al meglio, l'estate ragazzi in soli 10 giorni, sapendo delle difficoltà in cui siete andate incontro. Ah dimenticavo una cosa importante, vorrei ringraziare quelle persone che volevano l'estate ragazzi a giugno e che poi x tutta la durata della stessa sono letteralmente scomparsi...ps:ogni tanto se qlc responsabile adulto rilascia un commento sul blog, giusto x vedere cosa ne pensa sui post, mi fa e ci fa un piacere. ahahah Grazie
Ciao a tuttiiiii!

fabietto ha detto...

Gli adulti devono aver perso l'indirizzo del blog... ;)

fabietto ha detto...

Ah, dimenticavo di complimentarmi per l'estate ragazzi. Spesso tante famiglie e tanti ragazzini conoscono l'AC tramite questa esperienza. E ora buoni campi a tutti!!!

GiAnViTo ha detto...

No No Fabio gli adulti non hanno perso l'indirizzo del blog...almeno credo. Speriamo che nei prossimi giorni qualcuno si faccia sentire con te, oppure almeno lasciare un messaggio a questo post o ad altri...va beh io ci spero come al solito, come si dice la speranza è l'ultima a morire, ankche se sperare tropo alla fine scoccia.Ciaooo